Cerca
  • evolvolibri

Bookcoaching: L' esercizio di Claudia Petrucci


Mercoledì 9 febbraio 2022 alle ore 20,30, via zoom, esploreremo insieme il romanzo "L'esercizio" di Claudia Petrucci edito da La nave di Teseo.


Quinto appuntamento del percorso di bookcoaching "La Felicità degli altri".

I romanzi, introspezione e riflessioni sono gli strumenti che utilizzo per ascoltare le persone! La lettura, la narrazione sono potenti mezzi per riuscire ad osservare, vedere, entrare nelle proprie esperienze personali e trovare così saggezza, accettazione e accoglienza dei nostri personali vissuti.


L'Esercizio è uno dei romanzi letti nel 2021 che porto profondamente dentro per la varietà dei temi che contiene.

"Non c'è nessuna distinzione tra quello che crediamo di conoscere e ciò che conosciamo: quello che crediamo di conoscere è tutto ciò che conosciamo. Mauro dice che è una questione di

-semplificazione, semplificazione fino all'osso, una strategia che applichiamo senza averne coscienza. Non siamo in grado di tollerare il peso delle infinite possibilità - semplifichiamo, semplifichiamo. Di tutte le infinite possibilità, nell'unica arbitraria scelta noi crediamo.

...La mia scelta arbitraria è stata Giorgia. Giorgia è stata la storia che ho raccontato a me stesso, in una narrazione ininterrotta, inconsapevole. "

Questo si legge nell'incipit del romanzo, il narratore è Filippo.

Già questo inizio mi ha colpito e a febbraio dell'anno scorso l'ho "divorato" e ho immediatamente pensato che sarebbe entrato nel mio percorso di bookcoaching è così è stato!


"Giorgia e Filippo vivono insieme da tre anni, una coppia di trentenni ai giorni nostri. Cercano di portare avanti la loro vita ma non sono contenti. Giorgia fa la cassiera in un supermercato ma ama la recitazione, è un ex attrice e Filippo, gestisce il bar di famiglia dopo che il padre va in pensione ma aspirava alla carriera giornalistica. Vivono in affitto a Lambrate si destreggiano tra bollette, e aspirazioni mancate.

La loro realtà viene completamente capovolta da Mauro, insegnante di teatro di Giorgia. Mauro propone a Giorgia di ritornare in scena, le dice che sta lavorando a un copione dove c'è il ruolo adatto a lei, era brava, la migliore dice Mauro. A Giorgia recitare manca, aveva scoperto il teatro tra le offerte dei programmi riabilitativi durante la prima degenza della sua malattia. Giorgia è malata, Filippo scoprirà presto che soffre di schizzofrenia paranoide...."

Non vi racconto altro....


Tra i vari temi che possono emergere, uno su tutti è l'identità:

Chi sono?

Come sono?

Perchè?

Che cosa è reale?

Chi ci sta accanto, quanto è in grado di viverci così come siamo?


Queste alcune delle domande che possono uscire durante la serata!


Appuntamento on line mercoledì 9 febbraio alle 20,30, spero di avervi incuriositi.


Costo serata euro 15,00, scrivete a evolvolibri@sei-strategia.it se desiderate partecipare.


un abbraccio

Graziella la tua Equilibraia










54 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti